Funziona in più di 170 Paesi
Riutilizzabile per chi viaggia spesso
Spedizione espressa
100% soddisfatti o rimborsati

Modifica impostazioni

Lingua
Valuta
0
Tutti i post

Cile: 10 luoghi imperdibili

Il Cile, un Paese che si estende come un nastro lungo la costa occidentale del Sud America – ma largo appena 150km – contiene una sorprendente varietà di culture e paesaggi. Un mondo tutto da scoprire!

Dall’arido paesaggio lunare del deserto di Atacama fino a Capo Horn, la punta estrema del Sud America, il Cile racchiude nel suo territorio dune di sabbia, valli lussureggianti, antiche foreste, vulcani, ghiacciai e spiagge soleggiate.

Stretto tra le Ande e l’Oceano Pacifico da entrambi i lati, potrai attraversare milioni di luoghi straordinariamente diversi l’uno dall’altro, apprezzando i ricchi sapori dei vini locali, la socievolezza dei cileni e la storia delle tradizioni del Paese.

Quali sono quindi i posti assolutamente da non perdere durante un viaggio in Cile? Ecco i migliori 10:

1.   San Pedro de Atacama

Tra il 1500 a.C. e il 400 d.C., gli acatameni si stabilirono in un’oasi del deserto di Atacama e iniziarono ad intrecciare cesti e a fabbricare ceramiche. Oggi questo luogo immerso nel deserto è un rifugio per gli avventurieri che intendono esplorare gli aridi paesaggi circostanti.

La città, con le silenziose stradine in mattone, l’elegante chiesa e la piazza circondata da alberi, è un’ottimo punto per partire alla scoperta degli scenari più spettacolari del Nord del Cile. Da qui, infatti, si può raggiungere in auto il più grande piano di sale del Paese, si possono osservare i getti di vapore emanati dai geyser e si possono visitare particolarissime formazioni di roccia che ricordano il paesaggio lunare.

2.   Valparaiso (Valle del Paradiso)

Ricoperta da opere di Street Art coloratissime e irriverenti, la città portuale di Valparaiso ha un’atmosfera poetica e bohémien, Si trova a pochi chilometri di distanza da Santiago, eppure ha sembianze totalmente diverse da quelle della capitale. Le case, dipinte fino a formare un arcobaleno di colori, sono arroccate su ripide colline che si affacciano sulle acque dell’oceano che si staglia all’orizzonte.

Passeggiando tra le stradine tortuose della città scoprirai le caratteristiche funicolari dallo stile vintage utilizzate per raggiungere le colline circostanti, stravaganti caffetterie, bar accoglienti e moltissimi ristoranti. Altrimenti goditi la vista sul mare direttamente dalla casa dal design unico di Pablo Neruda, poeta, diplomatico e figura chiave della storia cilena. La vita notturna a “Valpo” è rilassata ma vivace e si protrae fino a notte fonda…o addirittura all’alba.

3.   Futaleufu

L’impetuoso fiume Futaleufú è famoso tra i professionisti di rafting per essere uno dei luoghi migliori al mondo per questo sport. È infatti uno dei fiumi più caratteristici del Sud America, grazie alle sue acque blu-verdastre che scorrono rapidamente e alle imponenti scogliere scoscese che lo circondano da entrambi i lati.

Se desideri una scarica di adrenalina non perdere l’occasione di fare rafting lungo il Futaleufú con una guida esperta. In città, invece, ci sono tantissime altre attività da fare tra cui la pesca a mosca, le escursioni in mountain bike e le scalate.

4.   Puerto Rio Tranquilo

Le Grotte di Marmo situate a Puerto Rio Tranquillo sono uno spettacolo così bello e raro che si stenta a credere che siano vere. Si trovano nella parte meridionale della Carretera Austral, nel secondo lago più grande del Sud America. Questo è soltanto uno di quei posti in Cile in cui la natura supera le aspettative di stupire chi lo visita. Le grotte in marmo sono increspate da striature bluastre, verdi e bianche.

Anche se queste ultime costituiscono la principale attrattiva del posto, ci sono moltissime altre cose da fare nella tranquilla città di Puerto Rio Tranquillo, come un giro in kayak o un’escursione in giornata allo straordinario Ghiacciaio San Rafael.

5.   Parco Nazionale Torres Del Paine

Il nome di questo parco nazionale significa “Torri del Blu”, per descrivere in modo poetico gli imponenti pilastri rocciosi che incombono sul paesaggio ghiacciato. Non c’è da meravigliarsi se il parco è stato insignito del 5° posto nella classifica “I luoghi più belli del mondo” stilata da National Geographic. Esistono varie opzioni per visitarlo, inclusi trekking in più giorni o escursioni in minivan o, ancora, tour a cavallo di alcuni siti locali.

Il Parco Nazionale Torres Del Paine offre uno degli scenari più spettacolari dell’intera Patagonia, compresi laghi montani, ghiacciai, cascate e molto altro ancora. È assurdo come questa varietà di paesaggi possa coesistere all’interno di un’area relativamente così ristretta. Il periodo migliore per recarsi in visita è tra settembre e aprile, i mesi primaverili ed estivi, altrimenti le condizioni meteo potrebbero diventare troppo estreme.

Per un’esperienza davvero indimenticabile, si consiglia di fare il percorso “W” (pronunciato “doble ve”) della durata di cinque giorni di cammino. Altrimenti, per chi volesse affrontare una vera e propria sfida, c’è la possibilità di scegliere il percorso a ciclo completo della durata di 8 o 9 giorni. Per chi non ama il campeggio, invece, ci sono moltissimi hotel confortevoli e raffinati all’interno del parco.

6.   Monumento Naturale Los Pinguinos

Ti piacciono i pinguini? Se sì, non puoi non visitare questo posto speciale in Cile! Il Monumento Naturale Los Pinguinos è un isolotto a 35 km a nordest da Punta Arenas in cui vive la più grande colonia di pinguini del Sud del Cile. Ci sono più di 60.000 coppie riproduttive di Pinguini di Magellano, oltre ad altre specie animali come i gabbiani di Magellano, i leoni marini e le otarie orsine.

I pinguini si radunano sull’isola tra settembre e ottobre per completare il rituale di accoppiamento, per poi tornare in mare entro la fine di marzo. Nel 1966 l’area fu eletta monumento naturale per preservare l’area riproduttiva dei pinguini e l’habitat naturale di molti altri uccelli migratori. Sull’isola c’è anche un piccolo museo in cui possono essere reperite tutte le informazioni sulla vita delle creature che ne popolano l’ecosistema.

7.   Isola di Pasqua

Famosissima per i siti archeologici che comprendono le particolari e uniche sculture Moai, l’Isola di Pasqua è la più remota del mondo, in quanto è la più lontana dalla terraferma di quanto non lo sia qualsiasi altra isola. È proprio questo motivo che continua ad attirare curiosi da ogni parte del mondo. L’isola si trova così nel bel mezzo del nulla che non sembra di essere nemmeno in Cile…di sicuro non somiglia a nessun altro posto del mondo!

Ci sono tante altre cose da scoprire sull’isola oltre alle famose sculture che ritraggono delle teste nella sabbia (sai che c’è anche il resto del corpo attaccato ad ognuna di esse?!). Si può fare surf, snorkeling, immersioni e tanto altro. Inoltre, ci sono delle spiagge sabbiose davvero fantastiche per rilassarsi o da percorrere a cavallo. Non è facile raggiungere l’Isola di Pasqua, ma è un’esperienza di viaggio davvero indimenticabile.

8.   Valle del Elqui

Tra i vari motivi per visitare la Valle del Elqui c’è sicuramente l’opportunità di ammirare il cielo di notte. Infatti, il clima arido e il fatto che le Ande blocchino le nuvole, la rendono il luogo ideale per osservare quante più stelle possibile dai diversi osservatori situati sul territorio.

Tuttavia, questa regione così arida e rocciosa, è famosa nel mondo anche per la produzione di vino. È una delle aree vinicole più produttive del Paese, incentrata sulla coltivazione dei varietali di Carmenere e Syrah. Inoltre, è proprio qui che vengono prodotte le uve necessarie a realizzare il Pisco, il tradizionale brandy cileno.

9.   La Regione dei Laghi

La Regione dei Laghi in Cile è spesso considerata la “Svizzera del Sud America”, grazie ai meravigliosi laghi blu circondati dalle cime innevate che svettano nel cielo. Tuttavia, le montagne sono diverse da quelle svizzere perché sono in realtà dei vulcani.

Questa regione così aspra è meta prediletta dei viaggiatori più intraprendenti e degli scalatori, poiché offre l’opportunità di fare sport acquatici, rafting, oppure sciare e andare in mountain bike. In tutta l’area si contano dodici meravigliosi laghi e infiniti sentieri da esplorare. La città di Pucon è una meta turistica molto famosa, situata proprio accanto ad un lago con vista su un vulcano… Cosa c’è di più rilassante?

10.  Lago Budi

In un angolo remoto della Regione dell’Araucania sorge questa tranquilla laguna di acqua salata, formatasi nel 1960 in seguito al terremoto devastante di Valdivia e conseguente tsunami. Lungo le sponde di questo meravigliosa lago selvaggio vivono i Mapuche, il più grande gruppo vivente di indigeni di tutto il Cile.

Durante la visita potrai conoscere a fondo la cultura locale vivendo proprio come gli abitanti del posto, dormendo nelle tradizionali abitazioni ruba, lavorando con gli artigiani e assaggiando la tipica cucina Mapuche. Sarà un’esperienza di viaggio davvero unica, che ti avvicinerà ad una cultura completamente diversa.

Questi sono soltanto alcuni dei posti più spettacolari da visitare in Cile. Qual è il tuo preferito? Ricorda che potrai restare sempre connesso con il piano dati da 1GB valido per la Zona A risparmiando fino all’85% in meno sul roaming dati.